SOCIAL NETWORKING E SOCIAL MEDIA, DIFFERENTI E A SOSTEGNO DEL BUSINESS

Tra social media e social network ci sono differenze, alcune di esse sono sostanziali, altre meno, proviamo a ragionarci su per capire come sostenere il vostro brand e il vostro business.

1. Partiamo dalla definizione
Attività di Social media è il modo più semplice per trasmettere, o condividere le nostre informazioni con un pubblico vasto e diffuso. Ognuno di noi ha la possibilità di creare contenuti e di distribuirli.

Per fare questo abbiamo bisogno di una connessione a Internet, dopodiché  si è pronti per competere.

Il social networking prevede sicuramente un impegno differente.  Il Social Networking  mette insieme gruppi di persone con interessi comuni, o comunità di intenti, le quali, insieme, utilizzano siti adatti al social networking per costruire relazioni utilizzando la comunità stessa.

2.  Quale idea di comunicazione
I social media sono più vicini ai canali di comunicazione a cui siamo normalmente abituati. Sono uno strumento per diffondere messaggi, un po’ come la televisione,  la radio, i giornali.  I Social media sono semplicemente un sistema per diffondere informazioni verso altri. Quando parlo di Social Media nella mia mente ho l’idea di diffondere un messaggio e di non prevedere, in fondo, un’interazione, se non la ricezione del messaggio da parte degli utenti, seppure di una rete sociale quale può essere la stessa internet.

Se decido di fare social networking ho già in mente una  comunicazione bidirezionale, una relazione con il mio interlocutore. Per quanto riguarda il social networking possiamo dire che le persone si riuniscono attorno ad un argomento non tanto per riceverne informazioni quanto per discuterne. Sono le conversazioni  il cuore vero dell’attività di social networking. Conversazioni che nascono dai  rapporti che si sono sviluppati tra persone. Le persone e le loro conversazioni diventano il fulcro dell’attività. Diciamo che il contenuto iniziale può essere definito come la scintilla che serve a far nascere la fiamma della discussione e del confronto.

3. Ma c’è un ritorno di investimento ? (ROI)
Se parliamo di Social Media può essere difficile ottenere dei dati utili a determinarne il ROI.

In effetti è difficile dare ascolto (dare un valore numerico) al brusio che in qualche maniera si attiva attorno al proprio brand, prodotto o servizio.  Attenzione, questo non vuol dire che il ROI è nullo, significa solo che va  misurato in maniera diversa.  Per esempio si potrebbe provare a misurare, l’influenza, o la profondità o la quantità delle conversazioni che sono nate attorno a quel nostro messaggio.

Il ROI del social networking è sicuramente più misurabile.  Se riusciamo a verificare che il traffico complessivo verso il nostro sito web è in aumento e attorno al brand e all’azienda si sta allargando  il gruppo di persone che socializzano e fanno rete, potremmo cominciare ad attribuire questo risultato al nostro impegno sui Social Network.
4. Risposte tempestive e attività continua
L’attività che possiamo definire di Social media è sicuramente da considerarsi complessa e ad essa va dedicato del tempo. Dato che non è possibile automatizzare le singole conversazioni, a meno che il tuo brand non sia noto  e affermato, bisogna pensare che tali conversazioni vanno costruite e stimolate. Non sono poche le attività di social media che muoiono perché lanciate senza poi dare il supporto e l’impegno giusto di un community manager in grado di stimolare le conversazioni.  Se utilizziamo una strategia da Social Media dobbiamo tener presente che non stiamo facendo una corsa veloce (uno sprint) ma una vera e propria maratona nella quale il fiato non può mancare.

Scegliere l’attività di social networking vuol dire che avremo una comunicazione diretta tra noi e le singole persone della nostra rete. In questo modo le conversazioni saranno più ricche e arricchenti, sicuramente più mirate e ovviamente personali, cioè calate sui reali interessi del vostro interlocutore. Se il rapporto sarà vero con ciascuno dei vostri interlocutori, la vostra rete di relazioni crescerà in modo esponenziale grazie anche all’aiuto spontaneo che vi daranno i vostri interlocutori invitando altri “amici” ad entrare nel network.

5. Chiedere o Raccontare ?
Un rischio nell’attività di social media è la tentazione di manipolare interlocutori e commenti spingendo, magari gli amici, i colleghi e i propri interlocutori a supportare in maniera surrettizia (e quindi falsa) il vostro messaggio. Questo tipo di approccio potrebbe alla lunga ritorcersi contro e diventare ben presto un incubo controproducente, specialmente se, quanto affermato “falsamente” dai nostri “amici” dovesse non corrispondere alla realtà.

Se facciamo attività in una ottica di rete, di Social Networking, potremo addirittura chiedere ai nostri interlocutori una mano per meglio orientare il taglio del nostro nuovo business, del nostro nuovo blog, del nostro nuovo prodotto. Possiamo discutere con loro e chiedere una mano a farlo diventare un successo.  In pratica il prodotto sarà anche un “po’” della nostra rete di contatti.

Se le conversazioni risulteranno essere costruttive e valide, potremo sperare che i nostri interlocutori diventino nostri “fan” fedeli per i quali, ovviamente, sarà un piacere spendere  del tempo a nostro favore e, allo stesso tempo, per noi dare del tempo (e del valore) a loro.

Concludendo
Molto spesso, quando parliamo di Social media e Social Network non facciamo alcuna differenza, e in effetti non si può dire che non ci siano delle sovrapposizioni. Come abbiamo potuto vedere però le due attività non sono proprio la stessa cosa. Se decidiamo di avere una pagina “fan” costruendola per dare messaggi e non per interagire avremo messo su un’attività da Social Media, se invece creeremo una forte interazione con le persone, con i fan, ascoltandoli e “parlando” con loro, allora avremo fatto una scelta di social networking, una scelta di relazione.

Possiamo dire che nessuna delle due scelte è sbagliata e forse alle volte è opportuno farle entrambe, però, conoscendo le differenze sarà più facile scegliere la strategia giusta.

(articolo tratto da alcune riflessioni di “Socialmediatoday.com”)

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...